Islanda – Aurora Boreale Tour

Islanda – Aurora Boreale

22 – 29  febbraio 2020

Un viaggio in Islanda è sempre una emozione particolare.  E nella stagione invernale lo è ancora di più!   Il magico contrasto tra il ghiaccio e gli sbuffi di vapore bollente  rende questo viaggio in Islanda un evento da non mancare. Con un po’ di fortuna non mancheremo l’Aurora Boreale che illumina le notti del grande Nord con colori che non dimenticherete.

Download PDF

Scopri il programma

Giorno 1 – sabato

Accoglienza in aeroporto a Keflaivk da parte della Guida (lingua italiana). Trasferimento in Hotel e pernotto.

Giorno 2 – domenica

Il Golden Circle (Circuito d’Oro) apre il nostro viaggio. Sebbene siano divenute meta di turismo di massa, le attrazioni restano sempre affascinanti. Dopo una breve sosta a Pingvellir, sede del primo Parlamento islandese, e tuttora importante punto di osservazione geologico,  proseguiamo per Geysir dove gli sbuffi di acqua e vapore regalano momenti emozionanti.

Nel primo pomeriggio arriviamo a Gullfoss, la cascata dorata, e poi ci dirigiamo verso Seljialandfoss,  forse una delle più belle cascate d’Islanda, sicuramente una della poche in cui è possibile camminare dietro il fronte dell’acqua, vera esperienza nel periodo invernale in cui il pulviscolo di acqua ghiaccia le rocce circostanti!!

Raggiungiamo la nostra fattoria per un pernotto in zona.

Giorno 3 – lunedì

Giornata lunghissima, e piena di meraviglie della natura. Partiremo di buon mattino alla volta di Vik, visitando Cap Dyrholaey e l’arco di roccia che si protende in mare.

Proseguiamo quindi verso est, lungo la costa,  e dopo aver passato il paesino dall’impronunciabile nome Kirkjubajarklaustur, si apre una distesa grigia che ci accompagna fino alle pendici del ghiaccio Vatnajokull, il più grande dell’Islanda con i suoi 8.000 kmq.  In base alle condizioni meteo valuteremo se raggiungere la lingua del ghiacciaio Svinafell.  Ripartiamo quindi verso una delle più note meraviglie dell’Islanda, la Jokullsarlon, o meglio Laguna Ghiacciata, dove centinaia di piccoli iceberg galleggiano in uno specchio di acqua accanto al mare.

Dopo quest’ultima meraviglia, trasferimento in fattoria e pernotto.

Giorno 4 – martedi

Partiamo verso i fiordi dell’est; il paesino di Djupivogur ci accoglie con le sue casette raccolte attorno al porto. Una immancabile sosta al Langabud, antico edificio sul porto dove vengono serviti dolci locali, poi passeggiata sul molo per ammirare le stravaganti opere di un artista del luogo che ha riprodotto in pietra decine di uova di uccelli marini.  Percorriamo quindi tutti i fiordi dell’est fino a Egillstadir, la maggiore cittadina della zona.  Sosta sulle rive del lunghissimo lago.

Giorno 5 – mercoledì

Proseguiamo in direzione del lago Myvatn. Prima raggiungiamo la cascata Dettifoss, la più grande d’Europa per portata di acqua. Dovremo guadagnarci questo spettacolo con una camminata di circa 40 minuti su un terreno ghiacciato….ma ne varrà la pena!!  Da qui al lago Myvatn il passo è breve e ci godremo tutta la giornata in questo fantastico luogo che offre diverse attrazioni naturali e una piscina termale all’aperto, una esperienza islandese assolutamente da non perdere!!   Pernotto in zona.

Giorno 6 – giovedì

In mattinata lasciamo il Lago Myvatn verso Husavik;   nella baia antistante le balene nuotano regolarmente ed è il maggior centro di whale watching dell’isola. In inverno è una cittadina dedita alla pesca. Dopo un breve giro sul molo per guardare le vecchie imbarcazioni da pesca convertite a uso turistico,  ci dirigiamo verso Akureyri. Lungo la via,  visita alla cascata degli Dei,  Godafoss.  Il freddo ed il fronte ampio facilitano la formazione di ghiaccio e la cascata regala spettacoli bellissimi.

Arrivati ad Akureyri avremo il pomeriggio libero per passeggiare tra le vie della “Capitale del Nord”, unica vera città islandese dopo Reykjavik con una popolazione di circa 20.000 abitanti.  In serata cena tipica con possibilità di assaggiare il Plokkfiskur o un piatto di balena.

Giorno 7 – venerdì

Da Akureyri prendiamo la via del rientro, dapprima seguendo la ring road e poi deviando verso Hvammstangi, un tempo centro di caccia alle foche e adesso sede di uno dei più importante centri di ricerca e protezione di questi fantastici animali che abitano a centinaia nelle fredde acque del fiordo. Tornati sulla Ring Road, percorriamo il tunnel sottomarino di Akranes ed arriviamo nella capitale in serata.

Giorno 8 – sabato

Mattinata libera per la visita della capitale e trasferimento in aeroporto in base al proprio piano di volo.

Quota di partecipazione con pernotti in Hotel 3* in camera doppia:   1.490,00 euro / persona

Offerta PRENOTA PRIMA:    SOLO 1.290,00 EURO SE PRENOTI ENTRO IL 31/12/2019

Iscrizione e assicurazione:   30,00 euro / persona

 

Minimo  6  partecipanti

Supplemento per sistemazione in camera singola:    400,00 euro

 

La quota include:

–  7 pernottamenti in Hotel 3*  con colazione inclusa

–  Assicurazione medico/bagaglio

–  Guida italiana

–  Veicolo 14 posti

– Carburante

 

Non incluso:

–  Volo A/R  Italia-Keflavik

–  Pasti al sacco diurni

–  Cene

–  Ingressi a parchi, attività extra, accesso a centri termali, musei e, più in generale, tutto ciò non specificatamente indicato sotto “la quota include”